Abbiamo approvato in Consiglio il PDA n. 55, “Piano Territoriale Regionale d’area (PTRA) FRANCIACORTA”, un importante passo avanti per la valorizzazione di un territorio che abbraccia 22 comuni, in un percorso di collaborazione partito dal basso.

“Con l’approvazione di questo Piano, la zona della Franciacorta compie un ulteriore e significativo passo verso una politica comune di sviluppo territoriale. Il provvedimento rappresenta un’occasione speciale di sperimentazione per una razionalizzazione dell’uso del suolo, una semplificazione delle procedure e un miglioramento dell’offerta di trasporto pubblico locale”.

Ecco quello che ho dichiarato motivando il voto favorevole del Patto Civico al Piano territoriale regionale d’area Franciacorta passato oggi in Aula.

“L’obiettivo principale del Piano è di migliorare e innalzare la qualità del territorio franciacortino alla qualità del brand vitivinicolo, come risultante della qualità dei suoi prodotti e del modo di vivere dei suoi abitanti. Oggi si raccoglie con voto unanime il frutto di un lungo lavoro portato avanti dall’associazione Terre di Franciacorta insieme alla Regione, alla Provincia e alle associazioni e realtà del territorio. Personalmente ho seguito con attenzione fin dall’inizio questo percorso, nella consapevolezza che i piani d’area siano strumenti strategici per salvaguardare un territorio, implementarne le potenzialità e favorirne lo sviluppo economico. L’auspicio è che questa importante esperienza possa essere ora utile in prospettiva anche per altre zone della nostra regione”.