Nei prossimi giorni discuteremo in Consiglio della legge che istituisce la rete escursionistica lombarda. Il progetto intende valorizzare le attività escursionistiche e alpinistiche, promuovere la conoscenza del patrimonio ambientale e sostenere interventi di manutenzione e recupero dei percorsi escursionistici.

La Lombardia si doterà quindi di un vero e proprio «codice dei sentieri», che farà chiarezza tra le varie tipologie di percorsi come sentieri escursionistici, sentieri alpinistici, vie ferrate, siti di arrampicata e itinerari, chiarendo le competenze dei vari enti gestori e programmando la manutenzione e la creazione di nuovi sentieri. Uno strumento importante che, oltre a preservare il patrimonio montano lombardo, potrà favorire le piccole attività turistiche, edilizie e commerciali dei territori montani. Il catasto sarà lo strumento informatico di archiviazione,classificazione e descrizione dei percorsi. Aiuterà ad intrecciare tutte le informazioni relative all’area interessata: percorsi, luoghi d’interesse storico-paesaggistico, ristori, servizi in genere e informazioni legate al trasporto pubblico per una migliore accessibilità. L’istituzione del catasto darà alla Lombardia la possibilità di avere una conoscenza dettagliata e aggiornata di un importante settore del suo patrimonio ambientale e culturale.

Ecco in allegato il testo del PDL 325 così come discusso in VII Commissione.